Il vestito a rete è un fuoco da aizzare con cura

foto copertina: vestito Asos, fotografa Ale Mi sono imbattuta nei primi vestiti a rete (in inglese "fishnet dress") nel reality Siffredi Hard Academy e non mi piacevano. Nello specifico si trattava di vestitini con rete a forma di ovale dai colori fluo, gli stessi che poi avrei ritrovato in diversi porno mainstream: li trovo volgari …

L’inganno degli stivali rossi

Quando ho comprato i miei stivali rossi dopo Natale, non avrei mai immaginato di diventare oggetto di ostinata attenzione da parte delle persone in pubblico. Ho avuto sempre un buon rapporto col colore rosso e con gli stivali in generale (da pirata dal tacco basso, alla caviglia col tacco alto, combat boots, anfibi), ma i …

Pin your selfie UP

Quando Bunny Yeager si autoscattò una foto in body non avrebbe mai pensato che cinquantatre anni dopo il selfie sarebbe diventato il nuovo modo di affermarsi nel mondo e tutti sarebbero diventati delle pin up. Essere una pin up era appannaggio esclusivo di attrici, cantanti e modelle degli anni Quaranta che necessitavano di promuovere la …

L’osceno

Kissing-Nun, Oliviero Toscani, United Colors of Benetton, 1992 L'altro giorno ho dichiarato su Facebook che avevo un blog sul sesso. Il motivo è che la segretezza è controproducente e dalla mia pagina autore è più facile fare pubblicità. Dare un volto a ciò che si scrive in questo secolo fa rima con credibilità. Al che …