L’amante di Lady Chatterley su Netflix. La storia personale di D.H. Lawrence è più avvincente del romanzo

Ieri ho visto il film L'amante di Lady Chatterley di Laure de Clermont-Tonnerre su Netflix. Ho trovato molto entusiasmante la scelta di narrare la vicenda dal punto di vista della protagonista Constance Reid (Emma Corrin) e le scene di sesso, rese con grande naturalezza, a metà tra il pagano e il bucolico. Topica la scena …

Tempo di cambiamenti

Cambio vita, cambio città, cambio routine.È quello che mi è successo nelle ultime due settimane, tra capo e collo, in modo assolutamente inaspettato.Ora sono a Roma in cerca di casa perché sto frequentando il primo anno di Master in Giornalismo dopo aver passato l'esame di selezione. Un praticantato di due anni con lezioni dalla mattina …

Storia del Burlesque – Film e serie TV attuali

Il cinema ha celebrato il ritorno di questo spettacolo con un film musical: Moulin Rouge (2001) di Baz Luhrmann con Nicole Kidman e Ewan McGregor. La trama nuota attorno al locale di Montmartre aperto nell'autunno del 1889. Le ragazze del Moulin erano conosciute per il can can, indossavano un gonnellino con sotto dei pantaloni stretti …

Storia del Burlesque – Lə nuovə performer

Dita Von Teese è la più nota burlesquer a livello internazionale e colei che ha contribuito principalmente alla sua rinascita. Altri nomi famosi attuali e passati (appartenenti agli ultimi dieci anni 2011-2021) sono: Dirty Martini, Julie Atlas Muz, Immodesty Blaize, Angie Pontani, Kitten De Ville, Kitten on the Keys, Catherine D'Lish, Jo Boobs, Kiki Kaboom, …

Storia del Burlesque – La rinascita

Negli anni Ottanta compare il vintage come lo intediamo oggi. Il termine deriva dal francese "l'age du vin" (vino d'annata) unito a vendage (vendemmia). Consiste nel recupero di indumenti usati e in buono stato per inserirli e mescolarli in un guardaroba moderno. Ha fatto tornare di moda il passato, riproponendo alcuni suoi elementi nello stile …

Storia del Burlesque – Il declino

Il burlesque era apprezzato nel passato perché consentiva agli uomini di sfogare le loro fantasie sessuali senza conseguenze e responsabilità, e alle donne di essere in contemporanea oggetto di desiderio e padrone di sé. Era una presa di coscienza della propria sessualità e un suo sfruttamento a proprio vantaggio. Era uno spettacolo puramente voyeuristico e …

Storia del Burlesque – Il genio di Gypsy Rose Lee

Gypsy Rose Lee fu la più famosa stripper del suo tempo. L'unica a modellare un personaggio stilisticamente, intellettualmente e politicamente fuori dalla scena. Celò sempre la sua vera se stessa dietro a una cortina d'illusione. Aveva un particolare fiuto per le mode emergenti nella cultura popolare. Nel soprannome artistico il suo nome, Louise, fu contratto …

Perché siamo così affascinati dai vampiri: dalla simbologia alle serie tv contemporanee più famose – 3a Parte

Foto copertina: Roberto G., giacca: PunkRave, location: Santa Maria della Rocca, Offida 1a parte 2a parte L'interpretazione diversa del vampiro nelle epoche Nel 1733 lo Spicilegio Olandese, in piene epidemie vampiriche, affermava che il vampiro era il frutto di una "fantasia alterata". La cattiva alimentazione era la colpevole di visioni fantastiche e provocava melanconia. Alcuni …

Il vampiro moderno è queer, manipolatore e deve la sua fama a Lord Byron: tutto quello che non sapete più qualche gossip – 2a parte

Foto copertina: Roberto G., giacca: PunkRave, location: Chiesa di Santa Maria della Rocca, Offida. Il gatto nella foto in fondo non è stato maltrattato, il sangue è un effetto grafico. 1a Parte 3a Parte Lord Byron è l'indiretto responsabile dell'immagine del vampiro moderno Il vampiro letterario moderno nasce dall'antipatia tra due persone: John William Polidori …

Il vampiro è l’erede della strega. Warning: nel folclore non è sexy come nella letteratura! – 1a Parte

Foto copertina by Roberto G., giacca: PunkRave, location: Chiesa di Santa Maria della Rocca, Offida. 2a Parte 3a Parte La mia fascinazione con i vampiri è probabilmente nata con Buffy L'ammazzavampiri. Per la prima volta (non ho vissuto gli anni Ottanta), vedevo dei vampiri giovani, vicini all'adolescenza, pur se gli attori spesso avevano dieci anni …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: