La pubertà repressa delle vere streghe adolescenti di Salem

"Come può una persona innocente essere colpevole". Martha Cory era stanca e sfiduciata. Era seduta nella sala delle assemblee, circondata da persone ostili ed un gruppo di bambine e ragazze invasate che l'accusavano di stregoneria e frequentazioni col diavolo. Faceva a meno di guardarle perché erano uno spettacolo raccapricciante di corpi contorti, saltellanti, lingue penzolanti …